Orgogliosamente Curvy Femme!!!

Belle Femme!!!

Sembra incredibile ma è già passato un anno dalla nascita di questo blog…e senza starci troppo ad autocelebrare possiamo dire che sono stati dodici mesi emozionanti in cui siete state in tante a metterci la curva con me e spero che la voglia di continuare a farlo continui a crescere.

femme 2

Ve lo ricordate il primo post? Dopo di quello tanti altri ne sono arrivati e a modo nostro qualcosa di morbido lo abbiamo detto e fatto…da Abercrombie al Curyy Pride, dal casting Keyrà alle Curve allo Specchio da Cimettolimpresa a Curvy Planet ;) Non ci possiamo lamentare e vi ringrazio tutte perchè senza di voi tutto questo avrebbe poco senso.

Vi lovvo immensamente!!!

wpid-img-20140418-wa0009.jpg

Ovviamente non potevamo farci mancare un piccolo e improvvisato Cimettolacurva Party e infatti giovedì in negozio con le poche Femme rimaste in città abbiamo approfittato per regalarci qualche peccatuccio di gola e fare un brindisi per l’anno orgogliosamente curvy passato insieme e per farci gli Auguri di Pasqua.

wpid-img-20140418-wa0003.jpg

Adesso ci riposiamo un po’ e ci rimbocchiamo le maniche per ripartire a tutta curva sperando che i prossimi mesi ci riservino qualche piacevole e morbida sorpresa.

wpid-img-20140418-wa0005.jpg

E vista l’atmosfera dell’altro giorno, come potete vedere dalle foto, l’anno II sembra promettere bene….<3<3<3

wpid-img-20140418-wa0010.jpg

Buona Pasqua!!! Curvy Pride ;)

wpid-img-20140418-wa0007.jpg

CIMETTOLIMPRESA – Stefania Di Gregorio piega, taglio, colore e tanta adrenalina!

 

logo-def

Stefania Di Gregorio è una forza della natura. La sua giornata dura 48 ore, anche 72!

20140303_102736_resized

E’ una parrucchiera, un’insegnate, un’imprenditrice, una donna, una compagna, un’amante, un’amica. E’ anche una madre: ha due figli Vanni 23 anni e Lorenzo 3 anni e mezzo.

E’ allegra, bella, spumeggiante. E’ impossibile non accorgersi di lei, perché ti travolge con le sue parole, le sue idee, la sua concretezza e, soprattutto, con la sua energia.

Nel giro di quattro anni ha rivoluzionato la sua vita: a distanza di 20 anni ha dato alla luce il suo secondogenito, creato una nuova famiglia, avviato sei negozi di parrucchiere e … non se ne parla proprio di fermarsi!

(Capolinea Team – http://www.capolineateam.it)

Immagine

Professionalmente parlando, come hai iniziato?

Stefania: Ho iniziato in un negozio di parrucchiere e aperto una mia attività. Ma ero insoddisfatta, non mi bastava perché volevo continuare a crescere, a imparare. Così ho deciso di rimettermi a studiare e ho tenuto duro fino a ottenere l’abilitazione all’insegnamento. Ho incontrato molti ostacoli per poter accedere a una docenza e, quindi, mi sono dovuta reinventare di nuovo. Fortuna ha voluto che una mia cliente, nonché amica, mi ha suggerito di aprire un negozio di parrucchiera in un mercato rionale di Roma.

Inizialmente l’idea non mi faceva impazzire. Mi dicevo: “Ma quale donna può mai andare a farsi bella in un mercato? Che idea folle”. Altro che folle. Grazie all’insistenza della mia amica, ho accettato la sfida e aperto il mio primo locale CAPOLINEA TEAM all’interno del mercato di Villa Gordiani a Roma. Un SUCCESSO!

Era il 2010.

E poi?

Stefania: E poi ne sono arrivati altri 5 (Don Bosco, Spartaco, Primavera, Cinecittà e Piazza Iris) che ho ideato, avviato e, alcuni, anche ceduto. Tutto in tre anni.

Incredibile! Ma come fai? In questo periodo in cui si sente parlare solo di crisi, di imprenditori che si suicidano, di depressione tu apri, ti butti, rischi? Qual è la molla che ti permette di fare questo?

Stefania: Innanzitutto quando svolgo un lavoro devo credere in quello che faccio, altrimenti è meglio non farlo. Ma il carburante che mi da la carica è la mia insaziabile voglia di mettermi sempre in gioco, di sfidare la vita e vedere se riesco a farcela. Io sono alla continua ricerca di stimoli, di arricchimento professionale. Ho voglia di sapere, di conoscere, di fare meglio e farlo sempre al meglio.

Immagine

Quante ore lavori al giorno?

Stefania: In media 13-14.

Che consigli daresti ai neo-imprenditori?

Stefania: Si deve puntare su ciò che si conosce. Non bisogna mai improvvisare. Chi improvvisa chiude. E’ fondamentale informarsi, studiare e, soprattutto, creare una sinergia tra il lavoro e se stessi (interessi, attitudini, passioni, ecc.). Ad esempio se ti piace e sei un grado di cambiare un interruttore elettrico, parti da lì. Studia, approfondisci e diventa elettricista. Individua un obiettivo cercando tra i tuoi interessi e poi studia, studia e studia.

Qual è la carta vincente dei negozi CAPOLINEA TEAM?

Stefania: Prima di tutto la QUALITA’ che abbiamo unito a prezzi concorrenziali. Noi lavoriamo tantissimo con margini di guadagno molto bassi. Crediamo che in questo periodo avere attenzione al portafoglio delle famiglie è una priorità inderogabile. Chi entra in un negozio Capolinea Team sa quanto spenderà e sa che ne uscirà soddisfatta.

Immagine

Cosa significa per te la parola TEAM?

Stefania: La parola team è importante perché la forza del gruppo non è mai la forza del singolo. 1+1 fa più di 2. Oggi si stanno unendo tutti, si stanno unendo le banche, i supermercati. E’ l’unione che fa la forza. La forza di un gruppo è avere la stessa filosofia e correre insieme per raggiungere un medesimo obiettivo. Oggi Stefania da sola non va da nessuna parte. Stefania, invece, all’interno di un gruppo svolge un suo ruolo. Può essere vista come punto di riferimento, come colonna portante ma è parte di un unico progetto, è un pezzo di un puzzle.

Immagine

Un gruppo di soli dipendenti italiani. Come mai?

Perché noi italiani lo sappiamo fare meglio!

Immagine

A cosa devono stare attente le donne quando vanno dal parrucchiere?

Stefania: Diffidate dai parrucchieri che non sanno consigliarvi. Se un professionista non guarda il vostro incarnato, il colore dei vostri occhi, lo spessore del vostro capello, il vostro naso … ALT. Pensateci bene prima di cambiare taglio o colore!

Essere una donna che fa impresa cosa comporta? Come coniughi lavoro e famiglia?

Stefania: Una bella domanda. Più difficile la risposta. Non so se riesco veramente a coniugare il lavoro e la famiglia. Ci provo con tutte le mie forze, ma di errori ne faccio anch’io.

Negli ultimi anni ho stravolto la mia vita anche a livello sentimentale. Ho un nuovo compagno a cui tengo tantissimo. Ho avuto il mio secondogenito Lorenzo che amo infinitamente ma è stata dura ricominciare con pannolini e pappine dopo 20 anni. C’è il mio grande amore Vanni, il mio primogenito, con cui condivido la passione per l’attività di parrucchiere ma anche qui non è facile. Le divergenze lavorative ci sono, come – d’altronde – è giusto che ci siano.

Immagine

Cosa sono per te la bellezza e la femminilità?

Stefania: La bellezza è relativa. E’ cosa trasmetti, come ti curi, quanto tieni a te stessa. L’immagine è tutto. E’ la nostra carta d’identità. E’ come ti vedi e come vuoi che ti vedano gli altri.

Quanto tempo dedichi a te stessa?

Stefania: Una domanda di riserva? Sempre troppo poco.

Il rapporto con il tuo compagno? Riuscite ad avere momenti di intimità?

Stefania: (Ride..) La sera mi infilo a letto che sono distrutta. L’energia per “altro” è veramente poca. Adesso, con la nuova apertura e il nuovo affiliato, dormo già prima di entrare in camera da letto.

Immagine

Ti capita spesso di farti bella solo per lui? Di scegliere una giornata da dedicare completamente al tuo lui?

Stefania: In verità solo quando andiamo in vacanza. Ad esempio quest’inverno, durante la settimana di vacanza, sono riuscita a dedicarmi a me stessa e al mio lui. Prossimo appuntamento: giugno!

Di cosa hanno paura le donne?

Di invecchiare.

Cosa ci metti nella vita?

Stefania: Il Rischio! Tanto rischio. E forse è ciò che mi tiene viva. Una cosa già fatta non mi interessa. Mi piace osare. Quando ho realizzato qualcosa e vedo che funziona devo trovare qualcos’altro su cui buttarmi e … rischiare! Ho un bisogno costante di adrenalina. Devo sempre mettermi in gioco e capire se posso farcela ad affrontare una nuova sfida. Se sono ancora vincente. La notte non dormo, ho mille pensieri e preoccupazioni. Ma io ho voglia di fare, voglio continuare a provare, voglio vedere fin dove posso arrivare. E poi ho solo 45 anni: ho ancora tutta la vita davanti!

  Immagine

 

 

 

 

 

Curve allo Specchio: Giusi Ascione

curve allo specchio

Era da un po’ che pensavo di fare quest’ intervista ma in realtà mi nascondevo dietro alla banale scusa “Non ho mai tempo” ! sembra semplice ma non lo è almeno per una come me ! Si “il guardarsi dentro ” per me non è mai stato facile! Ora cercherò di farlo perché lo devo alla mia amica Marianna persona speciale nella mia vita e per me fonte di ammirazione! Sono napoletana fiera di esserlo nata nel 1975 che ,come tanti , ha lasciato la sua terra per cercare una serenità economica chiamata lavoro che non sempre include la serenità personale! Gran parte del mio cuore è rimasto lì tra le onde del mare cullato dal vento! Ho visto che per l’ intervista avevate preparato una serie di domande ma io sono un po’ sovversiva e farò un unico discorso promettendovi comunque di rispondere a tutto!

wpid-img-20140403-wa0006.jpg

Sono stata sempre, sin da bambina , considerata una persona forte! Per un periodo della mia vita ci ho creduto ( anche perché non sarei sopravvissuta! ) ma ora vicino ai 40 anni guardandomi indietro ho capito quanto tutto ciò mi abbia danneggiato! Si perché quando sono gli altri a ” cucirti” un vestito addosso ti perdi è difficilmente ti ritrovi! Ecco svelato l’ errore ho permesso che gli altri riempissero il mio guardaroba con abiti che non mi si addicevano!

Come fare per rimediare? Io ho scelto per anni di ” vestirmi” senza guardarmi allo specchio! Che errore! Il tempo è passato il mio corpo si è trasformato e ora mi guardo e non mi riconosco! Spesso quel gran vuoto l’ho colmato con il cibo grande amico che poi abbandonavo per far spazio a diete ferree e strazianti per il mio corpo! Per mesi mangiavo di tutto mescolavo dolce e salato e quando il senso di colpa mi assaliva e i vestiti mi andavano stretti sottoponevo il mio corpo a lunghi digiuni, a pasticche miracolose , a massaggi , a tisane ,a tutto quello che prometteva un dimagrimento veloce! Quanto male mi sono fatta! E tutto per salvaguardare un esteriorità, per far si che gli altri non mi dicessero che avevo messo su qualche chilo, che commesse anoressiche mi dicessero non so se questo capo arriva alla XL!!

wpid-img-20140403-wa0011.jpg

Sono mamma di 4 figli e tutti mi hanno sempre detto che con le gravidanze il corpo cambia: mi ha fatto comodo crederci ma so bene che non è così! È il non amarsi che fa cambiare il nostro corpo, la solitudine che si prova con il disagio di essere grassi, è la rabbia di vedere quei rotoli di pancia che ti escono dai jeans e che con le magliette non riesci a coprire! E passi le giornate a chiederti, magari affondando i denti in un bignè, come hai fatto a diventare così!

Spesso ripieghi sulla simpatia, sull’autoironia facendo tuo il motto “Grasso è bello”. Io non ci credo ! Grasso è disagio! Quando ho conosciuto Marianna ( tantissimi anni fa! ) mi stupiva come una donna come lei potesse nonostante i miei chili di troppo dirmi che ero bella e femminile! E ha continuato a dirmelo per anni! Poi un giorno mi ha chiamata invitandomi nel suo nuovo negozio Femme! Geniale! Lei aveva trovato la formula della felicità per quelle come me! Si con i suoi outfit i rotoli sparivano, il sedere si alzava e lo specchio non era più un incubo!

Magia o semplicemente grande sensibilità da parte di questa donna con la D maiuscola? Un insieme di tutto che mi ha permesso di stare bene! E allora il mio imparare lentamente ad accettarmi lo devo a due grandi donne: Marianna Lo Preiato e Anna Romano! Che fortuna averle incontrate aver condiviso gioie e dolori! Che mi hanno ascoltato anche quando diventavo per rimanere in tema “pesante”. Tutte dovrebbero avere amiche come loro! Si perché nessuna dovrebbe essere sola !

wpid-img-20140403-wa0007.jpg

La solitudine consuma l’ anima, oscura la mente e ti risucchia! Dopo il Curvy Pride ho trovato tante amiche e ho scoperto che non sono l’ unica in carne in questo mondo ma siamo in tante tutte con grandi progetti, grandi aspettative che ogni giorno combattono contro gli sguardi degli altri rispondendo con un gran sorriso!

DSCF4589

La bilancia l’ ho buttata. Il mio peso non è cambiato ma il mio modo di vedere la vita si! Voglio iniziare ad amarmi e a coccolarmi a darmi le attenzioni che non mi sono data fin ora e, perche no, a viziarmi con vestiti stupendi!

Curvy Planet: “A perfect 14″, Victoria Beckham, Miroglio Opening Party, SugarBBW.

Benvenuti a Curvy Planet, le grandi notizie in piccola taglia!

curvy planet logo

Questa settimana parliamo di: una raccolta fondi per un film curvy, una dichiarazione Posh, un party molto atteso e un sito davvero speciale!

A Perfect 14

A Perfect 14

Seguire la vita di 3 modelle plus-size, sostenere la loro battaglia per un’immagine sana e realistica della donna nella moda, farne un film e diffondere il loro messaggio al mondo. “A perfect 14” è tutto questo, ma è soprattutto un progetto che indaga sulla realtà della moda curvy. Il film coinvolge le famose modelle Elly Mayday, Laura Wells e Kerosene Deluxe: 3 donne dalle vite molto intense, che non hanno mai smesso di lottare contro discriminazione, bullismo e taglia zero. Le loro testimonianze sono accompagnate da interviste a fotografi, designer, modelle e agenti. Per sostenere il progetto e guardare l’anteprima, cliccate qui. / A perfect 14” follows the journey of three plus-size models against the distorted perception of woman in fashion, and spreads their message to the world. It’s a movie about curvy fashion, and also a crowdfounding campaign you can support here. The featured models Elly Mayday, Laura Wells and Kerosene Deluxe share their personal experiences with bullism, talking about being curvy (and not a zero size) in fashion.    

Oprah Winfrey in un abito VB

Oprah Winfrey in un abito VB

Intanto, i riflettori sono già accesi sulle plus size e numerosi brand hanno esteso la produzione anche alle taglie morbide. “Molte donne credono di dovere essere magre per indossare i miei capi. Il che non è affatto vero: ho vestito Oprah Winfrey, per esempio! Non mi aspetto di avere clienti con il mio aspetto fisico.” A rivelarlo all’edizione francese di Grazia è stata la più Posh delle Spices: Victoria Beckham. Dando un’occhiata alla nuova collezione Spring Ready to Weare si scopre che le taglie arrivano fino alla 46. Consolazione davvero troppo magra, Victoria. / Meantime, lights on curvy woman are on, and many brands are going to distribute plus size cloths. “A lot of women think they have to be slim to wear my clothes, which isn’t at all the case. I’ve dressed Oprah Winfrey, for instance. It’s not because I have a certain body shape that I expect my clients to be the same.” – Victoria Beckham insists. But in her Spring Ready to Weare Collection the largest size is a 12. Not so generous, Victoria.

Concept Store Miroglio - Milano

Concept Store Miroglio – Milano

La fashion news più discussa in queste settimane è sicuramente l’apertura del nuovo Concept Store Miroglio in piazza della Scala a Milano. Delle sue 16 vetrine in 600 metri quadri distribuiti su 3 piani sappiamo tutto. Se però avreste voluto intrufolarvi all’open party e osservare ogni dettaglio della serata più glamour degli ultimi tempi, non vi resta che leggere il post di una delle mie curvy blogger preferite: Guapita Tondita! / It’s not a news that Miroglio Group is opening a Concept Store in the heart of Milan. You can read everything about the store, and you surely know about its brands in 16 shop windows and 3 floors. But, if your dream is to sneak in the opening party and watch every little detail, you really should read this post from one of my favourite curvy blogger: Guapita Tondita!

SugarBBW

SugarBBW

Tornate dalla festa, se vi state annoiando e tutti i vostri amici sono impegnati, potete iscrivervi a SugarBBW. Cos’è? Il primo portale di incontri online italiano interamente dedicato alle curvy. Si dice che l’anima gemella si innamori di come siamo dentro, ma potete sempre iniziare con qualcuno che amerà il vostro corpo! / Came back from the party, your friends could be busy and you could be bored. Take a look at SugarBBW: the first curvy online dating site! You know: a love of your life should love you from the inside, but you can always start with someone in love with your body! 

 

curvy planet logo extended_2

Il Corriere si è accorto del salotto Curvy di Femme!

Care Femme,

facciamoci un bell’applauso!!! Il Corriere di Bologna ci ha messo la curva e ci ha dedicato un po’ di spazio nell’inserto della domenica ;)

Grazie a tutte le Femme e a tutti quelli che ci seguono. Un grazie speciale a Francesca Blesio, la giornalista che si è occupata di noi nella sua rubrica Dress Code…<3<3<3

corriere femme 2

corriere femme

 

 

 

Curve allo Specchio: Laura Gariglio

curve allo specchio

Ciao sono Laura, ho 25 anni, sono nata a Bologna con sangue Lucano che scorre nelle vene e faccio l’estetista da quasi 10 anni. Vita sentimentale?!? Mmmm…sorvoliamo: storia troppo lunga!! È arrivato il momento di fare un bel TETT A TETT con Laura allo specchio…

wpid-IMG-20140301-WA0012.jpg

Chi è la donna che vedi nello Specchio? La donna che vedo allo specchio sono io!

Che donna sei? Solare, lunatica, simpatica, divertente, metereopatica, giocherellona e morbidamente CURVOSA!

Come sei diventata la donna che vedi? Sono diventata così grazie alla mia famiglia e ai loro insegnamenti, ma devo ringraziare molto il tipo di lavoro che faccio: mi ha aiutato tanto ad aprire questo mio carattere, chiuso per colpa della timidezza dovuta ai kg di troppo.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? L’adolescenza vissuta in mezzo a compagni ignoranti che usavano aggettivi inappropriati del tipo: “sei cicciona”…uh che odio!! Amo e rimpiango quei momenti dell’adolescenza vissuti con spensieratezza ed eleganza, in compagnia di amici veri…

Ti piaci? Cosa ti piace di te? Come tutte noi, ci sono giorni sì e giorni no! Giorni che mi guardo allo specchio e dico: “che gnoccolona che sono” altri che dico: “che gran cesso che sono oggi”! Però mi piacciono molto e adoro i miei occhi, il mio seno e i miei piedi.

Cosa cambieresti invece? Cambierei la parte da sotto il seno fino alle caviglie.

Che rapporto hai con il tuo corpo? Con il mio corpo ho un buon rapporto, ma non nego che se avessi tanti soldi andrei dal chirurgo estetico a darmi un’aggiustatina!

wpid-IMG-20140301-WA0013.jpg

E con la bilancia? Odio la bilancia, ma siccome sono sempre a DIETA mi tocca pesarmi tutte le settimane…e ogni volta scongiuro che l’ago penda verso sinistra!!

Come ci convivi con la taglia?  Ci convivo benone, anche se a volte mi piacerebbe avere una taglia in meno!

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La BELLEZZA è sentirsi bene con se stessi, avere tutte le forme al posto giusto, guardarsi allo specchio con un bel outfit e dirsi: “wow!! Che sventolona da cardiopalma!!!”…è importantissimo sentirsi belli!

Laura e il cibo. Io adoro il cibo e mi piace mangiare, si vede no?! ;)

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? Ogni tanto mi ritrovo a dover fare qualche rinuncia ma poi mi concedo momenti di sfogo libero! Non so resistere allo shopping da Femme di Marianna lo Preiato…è più forte di me, devo entrare a mani vuote e uscire a mani piene, ovviamente dopo la mia adorata PIZZA…

A cosa non sai rinunciare? Non so rinunciare a scarpe e borse firmate!

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Piaccio agli altri per il mio essere socievole e per il mio saper interagire, e degli altri mi piace l’essere “faccia tosta”…cosa che io non sono!

Quanto conta il giudizio degli altri? Il giudizio degli altri vale poco per me, perché  io possiedo occhi, testa e cuore per giudicarmi.

Cosa ti fa soffrire? La cattiveria della gente.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Odio profondamente gli aggettivi grassa, cicciona e cornutona…si può dire, no?! :D

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Le ossa diamole ai cani! L’uomo, quando tocca una donna curvosa, sa dove toccare!!!

wpid-IMG-20140301-WA0005.jpg

Sei felice? Lo sono in parte: mi rendono felice il mio lavoro, la famiglia, gli amici, lo stare bene con me stessa e il guardarmi allo specchio quando rido!

Cosa ti manca per essere felice? Nel totale mi ci vorrebbe un fidanzato che mi ami per quello che sono, nel bene e nel male! Che poi tante di voi direbbero “ma chi te lo fa fare, stai bene te che sei single!!!”

La donna in cui ti rispecchi di più. La mia mamma mi rispecchia al 99%!

La canzone a cui ti senti più legata. La Cura” di Battiato Franco.

Il film che ami di più. “9 settimane e mezzo”…lo adoro!!!

La frase che ti racconta.Il tempo arriva per chi lo sa aspettare“, classica frase detta dalla mia nonna fin dall’adolescenza, quindi io aspetto…non mi resta altro!!

wpid-IMG-20140301-WA0011.jpg

Cosa vedi davanti a te? Davanti a me ho una vita da affrontare.

Di’ qualcosa a te stessa. Mi ripeto tutti i santissimi giorni che non devo mollare mai, camminare sempre a testa alta perché anche se ho qualche chilo superfluo sono bella e piaccio per quello che sono dentro e fuori! Insomma: se sono nata di 5kg e lunga 57cm potevo mai avere una taglia 40 a 25 anni???