Curve allo Specchio: Barbara Christmann

curve allo specchio

Leale, instancabile, competente, brillante, affascinante, generosa… aggiungiamo altro? I suoi occhi sono di un azzurro meraviglioso!

Lei è Barbara, l’ideatrice dello strepitoso Calendario Beautiful Curvy.

Ama il suo lavoro alla follia e le ragazze del Calendario Beautiful Curvy per lei “sono un po’ come le sue bambine che protegge e aiuta nella loro crescita personale”.

Per lei la bellezza è un equilibrio tra anima e corpo.

A voi Barbara!

Barbara-110

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Sono una donna che è sempre stata più o meno in carne.

Che donna sei? Mi impegno per cambiare certi concetti di bellezza stereotipata in modo da far capire che la bellezza non dipende dalla taglia, ma dal proprio sentirsi bene.

Come sei diventata la donna che vedi? Grazie all’amore da parte della mia famiglia e specialmente di mia madre ho raggiunto un equilibrio psicofisico. Ho letto dei libri che mi hanno aiutato a capire cosa è importante nella vita.

Ti piaci? e cosa ti piace di te? Sono una persona curiosa, disponibile, generosa, corretta e responsabile.

Cosa cambieresti invece? Ciò che non mi piace di me è che ho un rapporto poco disciplinato con il cibo.

Che rapporto hai con il tuo corpo? Mi lascio andare alle tentazioni della gola, questo comportamento alla lunga mi fa male alla salute e lo so.

E con la bilancia? Non amo molto la bilancia e ci salgo poco per tenere il peso sotto controllo.

Come ci convivi con la taglia? Non mi sono mai fatta delle paranoie per la mia taglia, ma quando il peso influisce sulla salute non va bene.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La bellezza per me è un equilibrio tra anima e corpo ed è una cosa che si percepisce guardando una persona. Se osservate le nostre ragazze del Calendario Beautiful Curvy, si percepisce la mia idea di bellezza naturale, sana e gioiosa.

20141218PressDay_0025

Tu… e il cibo? Sono purtroppo una persona golosa, quando vedo dei cibi che mi incuriosiscono difficilmente resisto ad assaggiarli, dal salato al dolce.

A cosa non sai rinunciare? Alla mia curiosità!

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Credo che quello che piaccia agli altri è che sono una persona che sa ascoltare, disponibile, comunicativa, aperta, gentile ed equilibrata. Mi piace degli altri che siano persone aperte, educate, rispettose e intelligenti.

Quanto conta il giudizio degli altri? Il giudizio degli altri mi interessa fino a un certo punto, dipende dal rapporto che ho con loro.

Cosa ti fa soffrire? Mi fa soffrire l’indifferenza e l’egoismo delle persone che pensano che il mondo giri intorno a loro, credo che l’unione faccia la forza e la collaborazione crea nuove sinergie. Mi fa soffrire se le persone giudicano le tue capacità lavorative in base alla forma fisica.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Per gli uomini avere le curve non è un problema come per le donne, si vede anche dall’offerta di abbigliamento e dall’accettazione delle rotondità maschili rispetto a quelle femminili.

Sei felice? Amo la vita e le persone creative che provano a dare risalto e bellezza alla nostra vita.

Cosa ti rende felice? Sono felice quando frequento delle persone positive, che ti fanno sentire bene e quando posso fare le cose che desidero.

IMG_7550

La donna in cui ti rispecchi di più? Non ho un modello di donna, ma ammiro tutte le donne che nella storia sono riuscite a cambiare qualcosa in meglio per le donne.

La canzone a cui ti senti più legata? Amo le canzoni che parlano d’amore come anche i film d’amore, credo che l’amore sia la forza che fa muovere il mondo.

Qual è il tuo progetto a cui sei più legata? Il Calendario Beautiful Curvy!!! Visto che non ho avuto figli e non mi sono mai sposata, le ragazze del calendario sono un po’ come le mie ” bambine ” che proteggo e aiuto nella loro crescita personale. Alcune di loro riescono a diventare, grazie al calendario, delle modelle professioniste. Cosi riesco non solo a valorizzare le bellezze diverse, ma anche trovare per alcune di loro uno sbocco lavorativo.

Curvy calendario 20158061

Curvy Bus…verso Expo in Città!

Femme carissime,

ci siamo!! Il 6 giugno è sempre più vicino: saremo tutte in Piazza San Carlo per portare il Curvy Pride all’Expo in Città! Sono felicissima, e non vedo l’ora di ritrovarvi tutte lì a Milano, amiche vicine e lontane, con il vostro orgoglio di donne morbide, a metterci la curva ancora una volta!

Quante saremo? Chi riuscirà a venire? E come possiamo organizzarci?? In questi giorni di attesa, la voglia di avervi tutte con me è cresciuta a dismisura e ho pensato…ma perché non organizzaci tutte per andare insieme a Milano, magari con un comodissimo Curvy Bus?? :D

curvy bus

Ed eccoci qui!!! Tutto organizzato per il 6 giugno, con un Curvy Bus che ci porterà a Milano e ci riporterà a casa in giornata…che ne dite? Il costo del viaggio a persona è di 25€, se volete partire con me da Bologna scrivetemi in privato o su curvypride@gmail.com o passate da Femme Curvy Concept Store in via Bellaria 28/H.

Pronte per la prossima Curvy avventura?? :D

Curve allo Specchio: Carmen Cardo

curve allo specchio

Vi presento Carmen: bella, tenace e tifosissima del NAPOLI!

Lavora presso CARBONE PIU’, un negozio di abbigliamento per donne Curvy a San Giuseppe Vesuviano (NA).

Il suo motto è: “Non importa quanto vai piano l’importante è non fermarsi”.

Brava Carmen!

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Una donna sorridente.

Che donna sei? Sono una giovane donna sempre allegra.

Come sei diventata la donna che vedi? Grazie alle mie esperienze di vita.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Ho fatto tanti errori fatti in passato, ma posso dire che non li odio perché è grazie a loro che sono diventata quella che sono.

foto11

Ti piaci? E cosa ti piace di te? Sì, mi piaccio molto e soprattutto amo il mio sorriso.

Cosa cambieresti invece? Ho molte imperfezioni ma non cambierei nulla, perché ogni donna è bella anche con le sue imperfezioni.

Che rapporto hai con il tuo corpo? Un rapporto sereno, me ne prendo cura.

E con la bilancia? Prima avevo un rapporto complicato con la bilancia, oggi invece ho imparato ad apprezzare le mie forme e mi piacciono molto!

Come ci convivi con la taglia? Bene.

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La bellezza per me non è quella esteriore ma quella interiore.

Tu… e il cibo? Sono una buona forchetta.

A cosa non sai resistere, non solo a tavola? Non so resistere ai pranzi organizzati in famiglia perché adoro stare con le persone a cui tengo.

foto3

A cosa non sai rinunciare? Non saprei mai rinunciare…allo stadio quando gioca il NAPOLI!!!

Cosa piace agli altri di te e cosa piace a te degli altri? Credo che agli altri piaccia di me l’allegria che emano mentre degli altri apprezzo molto la sincerità.

Quanto conta il giudizio degli altri? Assolutamente niente.

Cosa ti fa soffrire? La cattiveria gratuita delle persone.

foto2

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Piccoletta.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Gli uomini gradiscono le curve delle donne perché le rendono molto più femminili.

Sei felice? Sì.

Cosa ti rende felice? Le persone che amo e le cose semplici della vita.

Schermata 2015-04-24 a 18.53.42

Cosa ti manca per essere felice? Niente, bisogna sempre cogliere il lato positivo delle cose.

La donna in cui ti rispecchi di più? Paola Cortellesi.

La canzone a cui ti senti più legata? “Vivere”, di Vasco Rossi.

Il film che ami di più? “Quasi amici”.

La frase che ti racconta? Non importa quanto vai piano: l’importante è non fermarsi.

Cosa vedi davanti a te? Una strada in salita.

Di qualcosa a te stessa. C’è sempre qualcosa da imparare!

1

Il mio viaggio con voi, dal 1° Curvy Pride ad Expo 2015

Bellissime Femme!

Ormai lo sapete tutte: Curvy Pride volerà all’Expo 2015! Il 6 giugno saremo tutte a Milano per ExpoInCittà e avremo a disposizione una piazza prestigiosa per ribadire che la bellezza non ha taglia!!! Sarà una tappa davvero significativa per la rivoluzione curvy, l’opportunità di riportare l’attenzione sulla lotta ai disturbi del comportamento alimentare e sugli stereotipi imposti dai mass media e di lanciare un segnale al mondo intero…il nostro segnale di cambiamento!

expo curvy pride

Mie belle Femme, che dire? Io sono felice, emozionata e talmente su di giri…che a volte mi chiedo se non sia solo un sogno! Ma quando mi fermo a pensarci davvero, tra la vita al Femme Curvy Concept Store e l’organizzazione di questo prossimo importante appuntamento a Milano, sono orgogliosa…di un orgoglio che non riesco a trattenere perché include tutte voi. Ma forse è meglio andare con ordine :)

Questa avventura è iniziata qualche anno fa con il 1° Curvy Pride, nato come una piccola rivoluzione “di alcune di noi” partita in sordina e che poi ha coinvolto piano piano sempre più persone, fino a raggiungere diverse curvy blogger che si sono unite al nostro flash mob…tanto che la 2° edizione organizzata dopo appena un anno è stata un vero successo! E non vi nascondo che mi emoziono ancora quando guardo le foto!

curvy pride 2014

Negli ultimi anni, Curvy Pride è diventato un movimento di rilievo: ha coinvolto testate giornalistiche nazionali, opinion leaders, blogger, associazioni contro i disturbi alimentari e persino quiz televisivi! Se il Curvy Pride è cresciuto così tanto, è perché il nostro bisogno di affermare (e urlare!) che la normalità non va nascosta e che gli stereotipi vanno superati è, in realtà, un bisogno vitale. Ci sono molte donne, in Italia come nel mondo, che non sanno della nostra rivoluzione morbida e che rinunciano ad essere felici giorno dopo giorno semplicemente perché…non si sentono perfette.

Ci ho messo la curva perché so quanto sia difficile non sentirsi all’altezza e vivere male il rapporto con il proprio corpo. È un disagio che sta lì e sembra “naturale” conviverci, perché se non sei perfetta “devi” sentirti inadeguata. Ma poi si trasforma in qualcosa di più: va ben oltre lo “stare attente alla linea” o andare in spiaggia con il pareo per nascondere la pancia o il sedere. Diventa qualcosa che influenza il rapporto con gli amici, la vita sessuale, la quotidianità…fino ad arrivare a trascurarti completamente, perché se non sei perfetta non puoi “essere”.

curvy quote

Anche io, da donna ora e prima da ragazza, ho vissuto gli stessi disagi di alcune Femme che frequentano il Curvy Concept Store, di alcune donne che ascolto e che mi scrivono così come delle amiche che si confidano. E mi dico che se siamo riuscite a far crescere la nostra rivoluzione curvy fino ad arrivare all’Expo, significa che il cambiamento che sta avvenendo in ognuna di noi sta influenzando anche la società! Siamo ad una svolta epocale e sono felice di percorrere questa strada con voi, di aver preso tutte le mie paure, dalle ansie da donna curvy all’insicurezza di quando ero ragazza, per trasformale in qualcosa di grande, per tutte noi!! Per questo sono felice, orgogliosa e…carica! Non mi stancherò mai di dirlo, e non vedo l’ora di urlarlo ancora con voi: la bellezza non ha taglie!!

curvy pride 2014

Femme, adesso lo so per certo: non esiste curva più importante di una svolta! :) Quindi…chi viene a Milano con me?? :D

Curve allo Specchio: Emanuela Vendittelli

curve-allo-specchio

La felicità va cercata dentro di noi, nelle cose e nelle persone che ci circondano.

Solare, allegra, affascinante!

Una forza della natura!

Vi presentiamo la nostra amica Emanuela.

1 (2)

Chi è la donna che vedi nello Specchio? Una donna appagata e completa.

Che donna sei? Una donna che ama vivere a pieno la vita.

Come sei diventata la donna che vedi? Con tante salite e discese, lacrime e sorrisi.

Cosa ami e cosa odi del tuo passato? Il sapore del glutine con relativi viaggi, feste, incontri, cene ecc.; mentre odio il tempo passato a nascondermi per quei chili di troppo.

1 (3)

Ti piaci … e cosa ti piace di te? Come affronto la vita con il sorriso e l’allegria.

Cosa cambieresti invece? Il lato del carattere troppo per bene e timoroso di offendere.

Che rapporto hai/ha con il tuo corpo? Non bellissimo, se mi guardo vedo delle cose che non mi piacciono e le copro ma alla fine cerco di sdrammatizzare.

E con la bilancia? Odio/amore.

Come ci convivi con la taglia? Se in giro ci fossero taglie reali sicuramente meglio, ma me ne frego: sono sempre alla moda!

Che cos’è la bellezza e quanto è importante per te? La bellezza è la vita, la spontaneità e la semplicità.

4 (2)

Io…e il cibo? Domanda problematica visto che da 2 anni ho scoperto di essere celiaca……..

A cosa non sai/sa resistere, non solo a tavola? Al dolce.

A cosa non sai/sa rinunciare? Ai primi.

Cosa piace agli altri di te/lei e cosa piace a te/lei  degli altri? La simpatia e il travolgimento.

2 (3)

Quanto conta il giudizio degli altri? BASTA! Meno di zero.

Cosa ti fa soffrire? Veder donne che si fanno problemi e non si accettano.

Quale aggettivo ti da più fastidio in relazione al tuo corpo? Falsa.

Uomini e curve. Qual è la retta che li unisce? Non ho mai avuto problemi anzi.

Sei felice? La felicità va cercata dentro di noi, nelle cose e nelle persone che ci circondano ed io credo di avvicinarmici molto.

4 (3)

Cosa ti rende felice? Il sorriso dei miei figli.

Cosa ti manca per essere felice? Vedere mio figlio sereno e sistemato.

La donna in cui ti rispecchi di più? Semplice e positiva.

La canzone a cui ti senti più legata? “Teorema” di Marco Ferradini.

Il film che ami di più? “50 sfumature di grigio”.

La frase che ti racconta? Nel bene o nel male l’importante è che se ne parli.

1 (1)

Cosa vedi davanti a te? La vita.

Di qualcosa a te stessa. Una donna semplice positiva vivace e circondata solo da chi mi vuol bene.